Via Cirrilo-Methodiana - Itinerario culturale del Consiglio d'Europa

Chiesa della Santa Croce a Devín

Guarda il video

Chiesa della Santa Croce

La chiesa parrocchiale di Santa Croce del XIII secolo, che ha subito diverse modifiche architettoniche e rappresenta un'interessante combinazione di stili gotici e barocchi. Nei suoi dintorni è stato scoperto un grande sepolcreto risalente all'epoca della Grande Moravia. La scoperta di una pietra tombale ricca di simbolismi ha fatto ipotizzare che qui sia stato sepolto San Metodio. 

La chiesa è un gioiello architettonico e archeologico. Si presume che l'edificio fosse un'architettura con tetto piatto a una navata della seconda metà del XIII secolo. La cripta sotto la navata meridionale è considerata la parte più antica della chiesa. Nella chiesa si trovano resti di architettura romanica, rinascimentale, gotica, barocca e classica. Nonostante le ricostruzioni, il suo carattere gotico è stato conservato. I lavori di costruzione più estesi della chiesa della Santa Croce di Devín risalgono al 1420, cioè al periodo in cui il proprietario del castello di Devín e della città sottostante era Mikuláš Garay e sua moglie Anna, figlia del conte Herman di Cejle. Di questa ricostruzione non è rimasta traccia scritta. Nel 1529 la chiesa fu bruciata dai Turchi. In seguito la chiesa fu nuovamente ristrutturata (nel 1672-1673). Nel 1785 Anton Bernolák, il primo codificatore dello slovacco scritto, soggiornò nella parrocchia di Devín con il suo buon amico, il parroco Michal Salaky, dove scrisse e pubblicò il suo libro "Nová bibliotheca". La chiesa di Devín fu dedicata alla venerazione della Santa Croce nel 1820.

Cosa si può visitare qui?

Informazioni dalla storia

Storia della chiesa

La chiesa parrocchiale di Santa Croce a Devín ha avuto uno sviluppo costruttivo complesso. L'originaria chiesa a navata unica senza torre con presbiterio quadrato (probabilmente della metà del XIII secolo) fu gradualmente ampliata in una chiesa gotica a tre navate. I resoconti relativi al restauro dell'antica chiesa di Devín sono conservati dal 1672 al 1773. Nel 1772 il campanile fu modificato strutturalmente e furono costruiti l'ingresso principale e i portali laterali. Nel 1788 il presbiterio fu coperto con una volta classica (a diamante).

Dove trovare informazioni turistiche?

Contatti

The hillfort is in the administration of the Balneological Museum in Piešt’any.

Ufficio della parrocchia di Bratislava - Devín

Istrijská 15, 841 07 Bratislava, Slovacchia
tel. +421 902 710 334
e-mail: fara.devinska@gmail.com
web: devinska.fara.sk

Autorità locale Bratislava - Devín

Kremeľská 878/39, 84110 Bratislava - Devín, Slovacchia
tel. +421 02 / 60 20 25 11
e-mail: info@devin.sk
web: www.devin.sk

Come raggiungere la chiesa?

Se viaggiate in auto, approfittate dell'ampio parcheggio sotto la chiesa. Bratislava è facilmente raggiungibile in autobus o in treno, e per raggiungere Devín si possono utilizzare i mezzi pubblici. Non è necessario avere un'auto. Qui passano l'autobus 129 e l'autobus notturno N29, quindi non ci si può perdere. Gli orari della linea 129 sono qui. N29 può essere trovato qui. La fermata ha il nome di Cirillo e Metodio.

Fotogaleria